martedì 31 gennaio 2012

Pensieri d'evasione

Quando ho visto per la prima volta questa scena, devo ammetterlo, mi ha fatto ridere. Oggi viene da ridere di meno perchè la realtà dell'evasione fiscale in Italia è ben peggiore di qualsiasi farsa. Andare in giro a verificare gli scontrini e le ricevute fiscali dei ristoratori, dei pizzettari, dei commercianti è una cosa piuttosto facile perchè non si possono muovere, sono lì con il loro esercizio commerciale: ci si domanda semmai perchè queste cose non le abbiano fatte prima ed in modo più sistematico.

Ci sono tanti altri "mestieri" dove si evade alla grande e non parlo dei soliti artigiani (elettricisti, meccanici, idraulici, ecc...); ci sono tanti professionisti (come i medici ad esempio) che non sono certamente un esempio di virtù contributiva e fiscale. 

Mi sono sempre chiesto poi quanto siano fiscalmente scrupolose le tante piccole e grandi società che si occupano di finanziamenti, prestiti, maneggi in borsa, fondi, mutui; quanti soldi girano in quelle stanze... Come staranno le cose in quegli uffici così "manageriali"? 

Insomma, quando cammini per strada e vedi passare un mega SUV (con tipo brezzolato dalla faccia perennemente color mattone e la finta-bionda al seguito) o un tipetto burino con una sportivissima auto da decine di migliaia di euro ti viene da pensare: non saranno mica degli evasori fiscali?

Certo, non si può fare di tutta un'erba un fascio, però, come diceva Andreotti: "a pensar male si fa peccato, ma qualche volta ci si azzecca".

1 commento:

Sara Sanviti ha detto...

Rilascio le ricevute perfino quando faccio le ripetizioni scolastiche! Ma cosa "cavolo" dico! E' mio dovere rilasciarle... Sì, però, che fatica convincere chi le deve ricevere!
Guardate che le ripetizioni sono esenti da IVA, quindi non si paga niente di più, se si fatturano! Dov'è il problema? E poi, perché le persone non si fanno rilasciare le fatture o ricevute che siano, per poi intraprendere un'azione di rimborso dalla scuola, soprattutto in quelle classi in cui tutti o quasi gli studenti vanno male???
Infine, se è vero che la scuola è pubblica, chiunque può andare ad assistere alle lezioni: mandiamo degli adulti a vedere se veramente certi insegnanti si possano definire tali! Ma no! E' il solito problema italiano: è meglio non indagare... meglio non vedere e continuare a lagnarsi di qualsiasi cosa! Il bello della vita è potersi lagnare, non è vivere dignitosamente!