mercoledì 1 febbraio 2012

Io questa gente non la voglio piùùùùù!!!!!!!!

Ieri ho visto la copertina di Crozza nella puntata di Ballarò. Aggiungo di seguito il filmato del suo intervento.


Mi ha colpito in particolare la seconda parte del suo intervento. Devo dire che è stato molto morbido anche perchè Crozza è un attore comico, non è un politico. Io francamente, considerate le recenti notizie sullo squallore e criminale comportamento della politica italiana, non sarei stato capace di essere così equilibrato.

Come è possibile tollerare di essere presi in giro dai parlamentari italiani in questo modo? Come possiamo tollerare il furto sistematico della cosa pubblica da parte di questi personaggi che sono complici anche per la loro inazione e le loro omissioni?

Io questi partiti non li voglio più!
Io questi personaggi che inquinano la vita politica a tutti i livelli non li voglio più!
Io questa gentucola che si affanna a infestare i partiti politici con i loro secondi fini non li voglio più!
Io questi parlamentari non li voglio più!
Io questi consiglieri regionali e provinciali, assessori di regioni e province, dirigenti fedeli al signorotto di partito non li voglio più!
Io questi sindaci, consiglieri comunali, assessori che il più  delle volte non spiaccicano una sola parola in un italiano corretto non li voglio più!

Come si può fare per cancellare una volta per tutte il peggio dalle nostre vite e ricominciare a vivere un'esistenza pubblica e istituzionale degna di questo nome?
In Parlamento non voglio più vedere questi orrendi figuri con le loro pappagorgie: vorrei vedere Marco, Umberto, Sara, Maurizio, Gianluca, Valentina, Franco, Massimo, Giovanna, Antonello... Sono tutte persone che sarebbero capaci di fare qualcosa di positivo e di utile, anche se magari non sono "smaliziate" in intrallazzi della politica. Eppure queste persone, anche quando hanno voluto dare un loro contributo, sono state allontanate dai partiti, sono state tenute alla larga. Perchè conitnuiamo a permettere che avvengano queste cose?

Certamente ci sono tante altre cariche dove personaggi indegni si danno da fare per il male comune; ci sono le banche, le grandi imprese, i grandi enti pubblici e privati, la RAI, le università, gli ospedali e le caserme. Ma una cosa alla volta...

2 commenti:

Sara Sanviti ha detto...

Veramente la seconda parte colpisce! E colpisce anche il fatto che Letta non sia nemmeno riuscito a sorridere, mentre tentava, invece, di tenersi il più possibile cucita la bocca! Eh, sì, perché se dicesse quello che pensa (ammesso che lo pensi), forse qualcun altro prenderebbe il suo posto. Quello che non capisco, allora, è cosa ci stiano a fare, se non possono dire quello che pensano loro, ma solo quello che vogliono quelli che li hanno messi lì (cioè non certo gli elettori). Bene ha fatto Crozza a citare il primo articolo della Costituzione, omettendo il termine "democratica"...

Carmelo Cannarella ha detto...

In questi giorni non ho pace. Non riesco a digerire più il fatto che sembra che non ci sia niente da fare: questo senso di ineluttabilità mi disgusta. Uno si ruba decine di milioni di euro, gli altri fanno finta di ridursi quell'estorsione che loro chiamano indennità, altri fanno pure ricorso, un altro ti dice che il posto fisso è monotono... Ci manca solo Luigi XVI e Maria Antonietta poi siamo a posto...